INIZIATIVA “IO RESTO A CASA: LA SPESA A DOMICILIO”

Pubblicata il 03/04/2020

Cari concittadini,
tutto il Paese sta vivendo una situazione eccezionale che stiamo fronteggiando con misure straordinarie.
Come sapete, l’obiettivo prioritario è quello di impedire la circolazione e diffusione del virus limitando lo spostamento delle persone.
Abbiamo dovuto sospendere il mercato settimanale perché non ci sono le garanzie di rispetto delle distanze minime tra le persone.
Stiamo verificando la situazione presso i punti vendita per far sì che le misure di cautela e igiene siano rigorosamente applicate e rispettate.
In questa situazione di emergenza, stiamo avviando un servizio a favore delle persone che non sono in grado di uscire di casa per l’acquisto di beni di prima necessità (alimenti e farmaci in primis).
Un gruppo di volontari si è reso disponibile per effettuare le consegne a domicilio.
Il servizio è gratuito ed è riservato ESCLUSIVAMENTE ad anziani soli senza supporto familiare e/o persone con problemi di salute che non possono o non devono muoversi da casa.
Intendiamo stilare e pubblicare sul sito Internet e sulla pagina Facebook del Comune un elenco di esercizi che sono già attrezzati per la consegna a domicilio e/o che sono disponibili a interfacciarsi con i volontari per effettuare tale servizio. L’elenco sarà costantemente aggiornato.
OPERATIVAMENTE come si svolge il servizio:
  1. La persona interessata chiama direttamente il punto vendita che raccoglie l’ordine, verificando i requisiti previsti dall’iniziativa “Io resto a casa: la spesa a domicilio” (anziano solo oppure persona ammalata).
  2. Il punto vendita chiama il volontario di turno (che sarà preventivamente formato sulle misure di igiene e informato sulle caratteristiche del destinatario) le spese verranno consegnate il martedì e il venerdì tra le ore 11,00 e le ore 13,00, per le richieste pervenute entro le ore 12,00 del giorno precedente, per organizzare la consegna nei giorni prestabiliti, nel caso in cui il punto vendita non abbia la possibilità di provvedere in autonomia.
  3. Il punto vendita contatta il cliente per concordare le modalità di pagamento, privilegiando la modalità via bonifico. Se in contanti, il personale del punto vendita comunica l’importo ed eventualmente predispone il resto da consegnare inserendolo in una busta trasparente, assieme allo scontrino.
  4. Il punto ve ndita prepara la spesa avendo particolare attenzione al confezionamento dei prodotti e inserendo tutto in un contenitore.
  5. Il volontario ritira la spesa presso il punto vendita e la consegna a domicilio entro un tempo massimo di 20 minuti, per assicurare il rispetto della catena del freddo (per i prodotti deperibili).
  6. Il volontario consegna la spesa (dopo aver indossato guanti e mascherina) e raccoglie i contanti che vengono contati dal cliente davanti al volontario e inseriti in una busta (es. sacchetto di plastica) fornita dal volontario che, a sua volta, consegna la busta con i contanti al punto vendita.
Si ringrazia per la collaborazione i volontari e gli esercenti che hanno aderito all’iniziativa, auspicando che questa situazione si risolva nel più breve tempo possibile.

Alle attività  commerciali che aderiscono …. si è aggiunta anche la Pescheria Menin, pubblichiamo quindi l’aggiornamento del relativo elenco
 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato X - lettera x spesa a domicilio.pdf 214.74 KB
Allegato spesa domicilio.jpg 1.44 MB


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto