Museo/Monumento

VILLE

Descrizione
Sono miracolosamente scampate alla distruzione della grande Guerra Villa "Tolotti-Silvestri" (fine XVIII sec.), Villa "Belloni", Villa "Rossetto" (XIX sec.) di proprietà di privati di cui è possibili intravedere solamente l'esterno. Presso Villa “Belloni”, attualmente conosciuta come “Villa Canthus”, si trovano due lapidi che commemorano l’eroica resistenza delle Brigate Avellino e Ferrara nei giorni 15-16-17 giugno 1918 allorchè trovandosi assediate da imponenti forze nemiche, riuscirono, nonostante gravi perdite, a respingere il nemico verso la sponda opposta del fiume Piave, dando così il via all’avanzata ed alla definitiva vittoria finale dell’esercito italiano.

torna all'inizio del contenuto